Laos: Wat Phu il tempio della montagna patrimonio UNESCO

Il racconto della visita al Tempio laotiano patrimonio Unesco e la sorpresa al nostro rientro a Champasak.

Questa mattina a Champasak a darci il buongiorno è il gallo che con la sua voce ci sveglia alle 4.30 ed io grazie a lui vedrò una delle albe sul fiume Mekong più belle di tutta la mia vita. A farmi compagnia un cane di qua che pare contemplare con me così tanta la bellezza.

Read more

Antelope Canyon, Horseshoebend e Lake Powell, le 3 meraviglie naturalistiche nei dintorni di Page in Arizona

E’ mattina presto, il sole è ancora nascosto dietro le nuvole ma fa già sentire la sua calda presenza.
Camminando nel deserto ci lasciamo alle spalle il punto d’incontro e ci dirigiamo nel cuore di quest’area. Il giovane Navajo che ci fa da guida sa bene che i suoi avi oltre ad avergli passato un business da gestire, gli hanno trasmesso un amore incondizionato per la sua terra e l’istinto a tutelare le meraviglie celate dal deserto.
Il suo lavoro infatti va oltre al semplice accompagnare e del semplice mostrare; lui deve far ascoltare ciò che va al di là della bellezza incondizionata del luogo e noi dobbiamo prestare attenzione alle vibrazioni che questo luogo sacro trasmette.
Camminiamo su questo arido deserto senza vedere niente finché ad un certo punto la terra si apre e ci accoglie come una madre che a braccia aperte da il benvenuto ai suoi ospiti.
Scendiamo attenti perché le scalette di metallo che ci portano a 45 mt di profondità sono ripide e rese più scivolose dalla sabbia del deserto.
Scendo l’ultimo gradino ed alzo gli occhi per cercare il cielo, ed è in questo momento che mi rendo conto di dov sono.
Sono nel cuore della madre terra, tra le sue pareti fatte di seta di arenaria rosa e arancio; sono ospite tra le sue braccia e come dono oltre all’ammirazione porto il mio rispetto verso questo posto.

Read more

Okonjima e The Africat Foundation.

La conservazione attraverso l’educazione.

Cammino piano, quasi in punta di piedi. I miei passi seguono le orme della guida che si è raccomandata si seguire esattamente le impronte dei suoi piedi per evitare di incappare in qualche ramo che potrebbe farmi cadere o fare rumore.
La boscaglia si dirada e lascia spazio ad una savana con erba secca e alta.

Mi fa cenno con la mano di fermarmi ed aspettare. Obbedisco.
Mi fa cenno di si con la testa, significa che ci siamo…!

Read more

Bryce Canyon, informazioni pratiche su parco e dintorni.

Dopo aver trascorso le ore necessarie nella città dove tutto è permesso, ovvero Las Vegas, la strada ci porta verso il primo punto di interesse naturalistico di questo viaggio: il Bryce Canyon.

A 4 ore dalla città madre di tutte le tentazioni si srotola su una lunghezza di 18 miglia, il percorso che ti permette di vedere il Bryce Canyon da varie angolazioni e punti panoramici.

Read more

Lapponia informazioni pratiche parte 1: abbigliamento e costo del viaggio

Come ci si veste per affrontare un viaggio invernale oltre al Circolo Polare Artico e quanto costa un viaggio del genere per andare alla ricerca dell’aurora?
Quali sono le attività che si possono svolgere in loco e come si fa a vedere l’Aurora Boreale?

Il viaggio in Lapponia è stato davvero splendido e molti di voi mi hanno chiesto approfondimenti.
Ho cercato di raccogliere tutte le informazioni per rispondere alle vostre domande che suddividerò in più articoli; in questo trovate indicazioni riguardanti:

  • l’abbigliamento (cosa portare e cosa si trova in loco),
  • alcune utili curiosità,
  • il costo finale del viaggio (tutto compreso),
  • il perché (parere personale) è bene affidarsi ad un Tour Operator (TO) specializzato e quali sono i pro nel farlo,
  • il perché FuoriMappa ha scelto questo specifico TO,
  • e quali icone FuoriMappa sono state assegnate a questo viaggio.

Read more

Lapponia: hai mai pescato su un lago ghiacciato?

La terza mattina ha un risveglio delicato come le altre.

Le giornate non cominciano all’improvviso come siamo abituati a Milano, ma seguono il lento cammino della luce che piano piano cerca di sollevarsi da dietro le montagne.

Ci siamo svegliati ancora con l’immagine dell’aurora danzante sopra le nostre teste e abbiamo gli occhi ancora pieni di sogni.

Read more